Edizione 2002

Dic 6, 2002

SCVDI D’ARGENTO

 

Scudo d’Argento alla memoria al Vice Questore Paolo Scrofani

Ritira lo Scvdo: il prefetto di Firenze, Achille Serra

Vice Questore della Polizia di Stato, pur essendo fuori servizio accorreva in uno stabile dove un inquilino sfrattato si era barricato. Fatti allontanare i condomini, mentre stava cercando di convincere l’uomo a desistere dal suo piano minaccioso, la casa esplodeva per una fuga di gas, uccidendolo. Grande esempio del senso del dovere e della responsabilità spinti fino all’estremo sacrificio della vita.

 

Elena Archelite, Donny Bacigalupo e Davide Porro

Giovanissimi studenti coinvolti in un incidente con un pullman rovesciatosi, non si perdevano d’animo: sfondavano con le mani e con mezzi di fortuna un finestrino, con freddezza e rapidità aiutavano poi i loro compagni ad uscire mentre il mezzo cominciava a bruciare. Bell’esempio di altruismo e senso di responsabilità.

 

Scvdo d’Argento alla memoria a Michele Trombello

Ritira lo Scvdo: Michela Graniello Vedova Trombello

Durante una manifestazione fieristica si rendeva conto che il carrello di una gru esposta stava per precipitare a terra addosso ad un bambino. Prontamente si gettava su di lui e lo spingeva via rimanendo schiacciato al suo posto. Mirabile esempio di altruismo spinto fino all’estremo sacrificio.

 

Finanziere Scelto Francesco Paolo Troilo

Libero dal servizio, di notte, si tuffava nel lago d’Iseo ed estraeva dall’abitacolo di un’autovettura caduta in acqua a seguito di un incidente, una donna rimasta intrappolata e priva di sensi. I ripetuti tentativi di rianimare la stessa – che aveva cessato di respirare – praticando prontamente la respirazione artificiale, risultavano determinanti per salvarle la vita.

 

“Criança e Vida”

Grande progetto sociale che ha l’obiettivo di educare le famiglie ed i bambini delle “favelas” brasiliane di Pernambuco all’osservanza delle regole sanitarie e di igiene. Sono stati istruite 8000 famiglie e 25.000 bambini, con il risultato di ridurre sensibilmente molte infezioni e malattie. Il progetto è stato voluto ed economicamente supportato senza clamori dal Dott. Gianenrico Mantegazzam, presidente dei laboratori Schering Plough. Grande esempio di solidarietà e disponibilità verso il prossimo.

 

Col.Pilota Diego Regali

Comandante del Contingente Italiano operante in Asmara nell’ambito del UNMEE si rende immediatamente conto delle gravi condizioni sanitarie in cui versano bambini e giovani Eritrei gravemente ammalati e destinati a morte certa. Con il Dott. Carlucci, medico e sindaco del Comune di San Chirico Raparo, organizzano – coadiuvati anche da tutti gli uomini del contingente Italiano e dello Stato Maggiore della Difesa – il trasporto di decine di giovani in Italia fino a San Chirico, dove sono stati curati ed assistiti. Al progetto definito “Dammi la Mano” il Col. Regali, rientrato in patria, ancora collabora. Grande esempio di ufficiale, di uomo e di amore verso il prossimo.

 

Scvdo d’Argento alla memoria a Paolo Foglia

Ritirano lo Scvdo: i genitori

Con spirito di altruismo definito “raro” anche da sua Eminenza Cardinale Martini, si tuffava senza esitare nelle acque del Ticino per portare aiuto a tre persone in evidente difficoltà. Con grande sforzo fisico riusciva a trarre in salvo prima due e poi l’altra, ma stanco ed allo stremo delle forze non riusciva a sua volta a guadagnare la riva e spariva fra i flutti. Grandioso esempio d’amore verso il prossimo fino all’estremo sacrificio.

 

Appuntato Fabrizio Speciale

Con generoso slancio e consapevole sprezzo del pericolo interveniva presso un istituto scolastico dove si era sviluppato un violento incendio e riusciva a trarre in salvo due alunni rifugiatisi in preda al panico su un cornicione, convincendoli a lanciarsi tra le sue braccia. Nonostante le gravi lesione riportate, si introduceva nei locali invasi dalle fiamme e dal fumo portando all’esterno una bambina portatrice di handicap e prodigandosi poi per la completa evacuazione dello stabile. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere.

 

SCVDI DI BRONZO

Agente P.S. Sergio Catarina

Avvistato un veicolo fermo sul ciglio della strada e due persone che chiedevano aiuto, si avvicinava e notava che un’autovettura aveva urtato un albero, e al suo interno – incastrato sotto il veicolo – si trovava il conducente in stato di choc. Dopo aver chiesto soccorso, accorgendosi che fuoriuscivano fiamme dal cruscotto e l’abitacolo stava per incendiarsi, temendo l’esplosione della bombola GPL che alimentava il mezzo, decideva senza esitazione e cosciente del pericolo imminente di estrarre il ferito. Immediatamente dopo il salvataggio l’autovettura esplodeva.

 

Vigile Permanente Luca Canonici

Il giorno 24 maggio 2002, in Falconara, con protezza ed altruismo al di fuori dal turno di servizio, accorreva presso le macerie di un soffitto appena crollato e scavando con le mani nude traeva in salvo una giovane madre rimasta sepolta.

 

Associazione Oasi Francescana

Associazione cosentina di volontariato creata in ambito francescano, che da anni aiuta le categorie più a rischio e gli emarginati sociali donando loro un tetto, un pasto e un raggio di luce e di speranza.

 

Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio

Ordine equeste e religioso risalente ai tempi dell’imperatore Costantino, per secoli si è impegnato nell’ambito dell’assistenza ospedaliera e di beneficienza verso i poveri. Continua anche ai nostri giorni la sua azione meritoria e silenziosa con la raccolta di fondi a favori di emarginati, malati e anziani in difficoltà.

 

DIPLOMI DI BENEMERENZA

 

Associazione Pallium

Organizzazione di volontariato che da oltre dieci anni – con l’ausilio di medici, psicologi e semplici cittadini – si prodiga per aiutare malati di tumore portando assistenza medica e psicologica completamente gratuita nelle loro case.

 

Vigile del Fuoco Alfredo Cucciniello

Il 19 maggio 2002 in un incidente stradale avvenuto sull’autostrada A1, in località Capua, un’autovettura si era incendiata. Al di fuori del turno di servizio, prontamente accorreva operando i primi soccorsi ed estraendo dall’auto in fiamme la persona rimasta coinvolta.

 

François Carles Villette

Già “Medico del Mondo”, dedica il suo tempo libero all’alestimento di corsi di securismo attraverso l’organizzazione “Ceps 06” di Nizza. Da moltissimi anni in prima linea nell’attività di volontariato anche notturno in ambito sanitario, è sicuro punto di riferimento e di aiuto per emarginati e bisognosi.

 

Cap. Fabrizio Salerno

Ufficiale, fuori dal servizio notava un gruppo di persone allarmate per la scomparsa di un bambino caduto in un lago. Resosi conto della gravità del momento, si gettava nel lago e raggiungeva il punto in cui il bambino era scomparso. Giunto sul posto, si immergeva più volte riuscendo a localizzare il corpo dello scomparso, e lo riportava in superficie. Invano l’ufficiale prestava il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale: nonostante l’arrivo dei sanitari, continuava a prestare la sua opera al malcapitato che purtroppo decedeva. Chiara testimonianza di altissime doti morali e spirito d’altruismo.

 

Centro di Coordinamento del Soccorso Aereo Nazionale

Centro di Coordinamento del Soccorso Aereo Nazionale che diuturnamente, senza i clamori dei media, si attiva nelle emergenze con impegno, dedizione e coinvolgimento personale degli operatori. L’attività svolta con professionalità e perizia porta al salvataggio di molte vite umane. Ritirano l’attestato il Ten. Mossenta ed i suoi collaboratori, che nella notte del 26 maggio scorso riuscirono ad individuare e coordinare il salvataggio di un equipaggio di un velivolo caduto nelle zone di Fivizzano, grande esempio di senso del dovere

 

COMMISSIONE GIUDICATRICE EDIZIONE 2002

 

Carlo Paciaroni

Gianna Simoni

Luigi Bellini

Paola Romoli

Letizia Jacopozzi